Calendario eventi

agosettembre 2017ott
lunmarmergiovensabdom
28293031123
45678910
11121314151617
18192021SMART BUILDING LEVANTE - 2017

SMART BUILDING LEVANTE - 2a Edizione
222324
2526272829301
23Convegno informativo/formativo polveri di legno duro rischi per la salute - 3 Ottobre
45678

Fotogallery

Gli Acconciatori CNA Bari creano il futuro: Total look FdL 2017

Gli Acconciatori CNA Bari creano il futuro: Total look FdL 2017

Totale foto: 64 | Inserito in data: 19 settembre 2017

Visualizza

Giuseppe Sirago premiato al Quirinale

Giuseppe Sirago premiato al Quirinale

Totale foto: 2 | Inserito in data: 20 settembre 2016

Visualizza

CNA: DA 70 ANNI CONNESSA CON LE AZIENDE E CON IL CAMBIAMENTO

CNA: DA 70 ANNI CONNESSA CON LE AZIENDE E CON IL CAMBIAMENTO

Totale foto: 6 | Inserito in data: 30 giugno 2016

Visualizza

ISTANTANEEE DEL 10 GIUGNO

ISTANTANEEE DEL 10 GIUGNO

Totale foto: 31 | Inserito in data: 23 giugno 2016

Visualizza

Iscriviti alla Newsletter

europa2020.jpg
CNAlattierocaseario-_per_sito.png
cna.jpg
logo-vita-impresa-lavoro.jpg

Chiarimenti sulla norma per la verifica della progettazione della posa in opera: UNI 11673-1

22 marzo 2017

 In data 2-3-17 è stata pubblicata la norma UNI 11673-1:2017 dal titolo


 

“Posa in opera di serramenti –
Parte 1: Requisiti e criteri di verifica della progettazione”.



Per la prima volta è possibile verificare i progetti di posa secondo una specifica normativa: ciò consente di definire in maniera completa le prestazioni di interesse per il cliente finale e poter comparare i risultati sul mercato in modo univoco, assicurando il mantenimento in opera delle prestazioni del prodotto.

La norma si applica a serramenti esterni, porte interne pedonali e porte industriali, commerciali e da garage.

Per quanto attiene alla norma appena pubblicata, è finalmente possibile per i serramentisti poter capire le prestazioni dei progetti dei propri sistemi di installazioni secondo specifiche di carattere normativo; alla domanda spesso avanzata dai professionisti del settore “La mia posa va bene?”, “Posso capire che cosa offre il mio sistema di posa” finalmente la risposta è SI, ed è possibile farlo secondo precise indicazioni normative.

La norma prevede una serie di requisiti che il serramentista può verificare sul proprio sistema di posa per evidenziarne le caratteristiche prestazionali; a meno di quanto previsto per i singoli materiali da impiegare, nella norma non sono contenuti “Valori di soglia”, ovvero non è previsto che per le varie prestazioni ci sia un livello minimo da garantire. Vengono identificati invece in modo univoco “Cosa” il sistema deve offrire per rispondere a definite prestazioni.

Attenzione, ciò non vuol dire che qualsiasi sistema di installazione vada bene e possa essere utilizzato indipendentemente dalla destinazione di utilizzo, dato che, come la norma stessa specifica, il riferimento iniziale rimane il prodotto (e le relative caratteristiche) che il sistema di posa DEVE essere in grado di mantenere in opera.

In termini generali si consideri che:

  1. Un buon sistema di posa NON migliora le prestazioni del prodotto ma riesce a mantenerle inalterate in opera
  2. Un sistema di posa non idoneo è in grado di incidere significativamente sulle prestazione del prodotto, peggiorandole in modo rilevante.


Le prestazioni che possono essere determinate sul sistema di posa in sintesi sono:

  • Isolamento termico (analisi della presenza di isoterme critiche; analisi della temperatura media mensile minima per evitare formazioni di muffe in prossimità del giunto sistema di posa in opera; analisi del ponte termico lineare);
  • Isolamento acustico;
  • Permeabilità all’aria;
  • Resistenza meccanici al carico del vento;
  • Resistenza all’effrazione;
  • Durabilità e manutenibilità;
  • Composti organici volatili (VOC / COV);
  • Comportamento igrometrico e traspirabilità del giunto;
  • Requisiti base dei materiali e compatibilità tra tipologie di materiali e substrati.


Il sistema di posa per essere qualificato in toto deve assolvere a tutti i requisiti indicati; per chiarezza è bene specificare che la norma in oggetto come tutte le norme è un documento non cogente. E’ altrettanto importante però definire che la norma, come di prassi, identifica lo stato dell’arte e rappresenta il documento di riferimento per qualsiasi verifica prestazionale si voglia eseguire sul sistema di posa.

L’analisi del progetto del sistema di installazione parte pertanto proprio dall’iniziale definizione di un progetto di posa, della configurazione geometrica e dei materiali da utilizzare. E’ bene specificare che non risulta vincolante la marca dei materiali utilizzati ma le prestazioni proprie che i singoli componenti utilizzati offrono.

E’ bene infine specificare che talune prestazioni del sistema di posa tra quelle descritte possono essere determinate con una verifica analitica e/o documentale, mentre altre possono essere definite anche secondo verifiche sperimentali di laboratorio, con evidente differenza del dato finale di uscita della verifica.

Se eseguire la verifica documentale e/o analitica oppure la verifica sperimentale dipende dagli obiettivi propri che il serramentista si pone.

Restiamo a vostra disposizione per ulteriori informazioni in merito.

 

                                                                                  

                                                                                              Aida Fortunato

                                                                                              Resp. Unione Serramenti

                                                                                              Cell. 348 5449263

                                                                                              fortunato.bari@cna.it

 

Archivio news

Torna indietro

© 2017 Copyright CNA Bari. Tutti i diritti riservati

Via Nicola Tridente, 2/bis - 70125 Bari -

Tel. 080/548.6908/2676/4570 - Fax 080/5486947 - Codice Fiscale/Partita IVA 80019270729

Powered by Laboratre | Valid CSS | Valid XHTML