Calendario eventi

dicgennaio 2019feb
lunmarmergiovensabdom
31123456
78910111213
14151617181920
2122232425QUALITA’ DELLA PROGETTAZIONE - QUALITA’ DELL’ABITARE
2627
28293031123
45678910

Fotogallery

In ricordo di Donato Bellomo 30 gennaio 2018

In ricordo di Donato Bellomo 30 gennaio 2018

Totale foto: 15 | Inserito in data: 01 febbraio 2018

Visualizza

Cofidi: DIAMO CREDITO ALLE IMPRESE

Cofidi: DIAMO CREDITO ALLE IMPRESE

Totale foto: 5 | Inserito in data: 19 gennaio 2018

Visualizza

Smart building: 21 settembre 2017

Smart building: 21 settembre 2017

Totale foto: 92 | Inserito in data: 26 settembre 2017

Visualizza

Iscriviti alla Newsletter

europa2020.jpg
CNAlattierocaseario-_per_sito.png
cna.jpg
logo-vita-impresa-lavoro.jpg

Gas fluorurati: il modello per la dichiarazione per ISPRA

20 settembre 2013

Gas fluorurati. Il Ministero dell’Ambiente ha reso disponibile online il formato della dichiarazione contenente le informazioni riguardanti le quantità di emissioni in atmosfera di gas fluorurati di cui all’articolo 16, comma 1, del D.P.R. n. 43/2012. Il documento, che fa seguito dell’annuncio in Gazzetta Ufficiale n. 111 del 14/05/2013, dovrà essere trasmesso all’ISPRA entro il 31 maggio tramite il formato elettronico, accessibile su Sinanet, la Rete del Sistema Informativo Nazionale Ambientale.
SOGGETTI OBBLIGATI. Sono soggetti all’obbligo di dichiarazione tutti gli operatori delle applicazioni fisse di refrigerazione, condizionamento d’aria, pompe di calorenonché dei sistemi fissi di protezione antincendio contenenti 3 kg o più di gas fluorurati ad effetto serra. Riguardo all’identificazione dell’operatore, la normativa di riferimento intende che il proprietario dell’apparecchiatura o dell’impianto è considerato operatore qualora non abbia delegato ad una terza persona l’effettivo controllo sul funzionamento tecnico degli stessi.
LE SEZIONI: La dichiarazione dovrà essere trasmessa all’ISPRA e deve contenere i dati delle sezioni 1, 2 e 3. Nella Sezione 1 bisogna indicare i Dati identificativi dell’operatore, del sistema o dell’impianto. Nella Sezione 2 va indicata la Persona di riferimento per la comunicazione. La Sezione 3, invece, è dedicata alla Tipologia di apparecchiature fisse o sistemi fissi contenenti 3kg o più di gas ad effetto serra.
È tuttavia possibile, e auspicabile, compilare anche le Sezioni 4 e 5. Si precisa che tutti gli operatori sono obbligati a trasmettere la Dichiarazione anche qualora nell’anno di riferimento considerato non siano state rilevate quantità di gas fluorurati emesse (cioè anche qualora non siano stati fatti interventi di smaltimento o di rabbocco sulla carica circolante nelle applicazioni o nei sistemi), indicando il valore “zero”.
La dichiarazione dovrà essere trasmessa ad ISPRA entro il 31 maggio di ogni anno tramite il formato elettronico, accessibile al seguente link: www.sinanet.isprambiente.it/it/fgas.

Archivio news

Torna indietro

CNA_logo_orizzontale_ok.jpgtitolo_caf.gifLogoFinanzaCNAw.jpgNewLogoCofidi.jpglogo_servizipiu.jpg
LAVORA_CON_NOI-_NEW.jpg
CNA-Tessera1.jpg
cittadinicard2.jpg
rete-imprese-italia.jpg
export-box-verso-nuovi-mercati.jpg
ENEGAN Luce & GasCOFIDI.IT - Imprese e TerritoriCAF CNA CONSULTEC S.r.l. LABORATRERISTORANTE SANTA LUCIA SIT  s.r.l. Corato - impianti termo-idraulici Ditta PACE Francesco Elettromeccanica

© 2019 Copyright CNA Bari. Tutti i diritti riservati

Direzione: Viale Luigi Einaudi 51 70125 Bari Tel. 080.548.2676/4570 mail: bari@cna.it

Uffici.......: Via Nicola Tridente, 2/bis 70125 Bari Tel. 080.5486908 mail: info@cnabari.it

Codice Fiscale/Partita IVA 80019270729

Powered by Laboratre | Valid CSS | Valid XHTML