Calendario eventi

maggiugno 2019lug
lunmarmergiovensabdom
27282930IL GAS RADON: RISCHI PER LA SALUTE, MODALITA’ E CRITERI PER L’AGIBILITA’ EDILIZIA
3112
34567Avvio corso per la certificazione FRIGORISTI FGAS
89
10111213141516
17181920212223
24252627282930
1234567

Fotogallery

In ricordo di Donato Bellomo 30 gennaio 2018

In ricordo di Donato Bellomo 30 gennaio 2018

Totale foto: 15 | Inserito in data: 01 febbraio 2018

Visualizza

Cofidi: DIAMO CREDITO ALLE IMPRESE

Cofidi: DIAMO CREDITO ALLE IMPRESE

Totale foto: 5 | Inserito in data: 19 gennaio 2018

Visualizza

Smart building: 21 settembre 2017

Smart building: 21 settembre 2017

Totale foto: 92 | Inserito in data: 26 settembre 2017

Visualizza

Iscriviti alla Newsletter

cna.jpg
3.8_new__giugno_2018.jpg
europa2020.jpg
CNAlattierocaseario-_per_sito.png
logo-vita-impresa-lavoro.jpg

CONTRATTAZIONE QUALITA' VITA LAVORO

10 ottobre 2013

''Strutture per lo sport, un trasporto pubblico migliore, centri per la ristorazione e asili nido'': sono alcuni degli elementi che servirebbero per rendere migliore il rapporto vita-lavoro di chi lavora nella zona industriale Asi a Modugno (Bari). E' quanto emerso dall'indagine 'Contrattazione e qualità vita–lavoro (Patti di Genere)', realizzata da Cna, Cisl e Uil Bari. Con i risultati dello studio, sono stati elaborati un Format di contratto di lavoro integrativo di secondo livello aziendale, e un Codice sociale per la conciliazione dei tempi vita-lavoro. Entrambi sono stati presentati a Bari, alla presenza, tra gli altri, della presidente nazionale di Cna Impresa donna, Paola Sansoni. Il modello di contratto integrativo - è stato spiegato - ''regolamenta alcune soluzioni per poter al meglio garantire un giusto raccordo tra mantenimento del proprio posto di lavoro e vita personale, soprattutto per i genitori con un carico di cura familiare e, in particolare, per l'impegno nella diffusione delle informazioni relative alle politiche di conciliazione; politiche per le pari opportunità, rispetto delle diversità di genere, sostegno alla nascita di servizi all'infanzia e socio-assistenziali''. Anche nel Codice sociale ''sono presenti riferimenti a tematiche imprescindibili dal percorso di costruzione della parità di genere, tra cui la tutela e il sostegno della maternità e della paternità, degli impegni di cura personale e familiare e delle situazioni di grave difficoltà; l'inserimento dei disabili e portatori di situazioni di disagio sociale; promozione della parità, lotta alle discriminazioni e ai comportamenti lesivi della dignità della persona''. Per Sansoni, ''è ancora irrisolto il problema del welfare, assolutamente inadeguato alle esigenze delle cittadine e anche delle imprenditrici. E' un welfare molto debole che dà poche possibilità di conciliazione''. ''L'Italia - conclude - ha realtà molto diversificate all'interno del Paese: ci sono Regioni che hanno sviluppato questa tematica negli anni in maniera efficiente e sono virtuose; e molte realtà dove si ritrova una carenza di strutture d'appoggio alle lavoratrici e imprenditrici''. (ANSA).

Archivio news

Torna indietro

© 2019 Copyright CNA Bari. Tutti i diritti riservati

Direzione: Viale Luigi Einaudi 51 70125 Bari Tel. 080.548.2676/4570 mail: bari@cna.it

Uffici.......: Via Nicola Tridente, 2/bis 70125 Bari Tel. 080.5486908 mail: info@cnabari.it

Codice Fiscale/Partita IVA 80019270729

Powered by Laboratre | Valid CSS | Valid XHTML